Varie

Il vacanziere, un personaggio estivo alquanto colorito

Vogliamo parlarvi di un personaggio estivo che popola le nostre autostrade: il vacanziere. Non ci rifereriamo naturalmente al traveler agile, quello che si muove scattante con un trolley 10cm x 10cm ed esplora nuovi posti portandosi dietro tre bagagli e il biglietto. No, vi stiamo raccontando del viaggiatore che si incontra negli afosi weekend di agosto mentre vaga sulle autostrade d’Italia  con una macchina strapiena che agonizza sotto il peso di 10 biciclette sul tettuccio. Aria condizionata al massimo o in alternativa finestrini giù e vento tra i capelli, l’essere in questione è reso perfettamente riconoscibile dal numero incredibile di bagagli che porta con sé: come una grossa chiocciola motorizzata trasporta con séla propria casa.

Animale diurno questo personaggio ignora il concetto di partenza intelligente lanciandosi in avventure da bollino nero o da bollino rosso. Intrepido non si lascia intimorire dalle minacce della viabilitàautostradale: deve sfruttare tutti i fine settimana utili e porterà a termine questa missione a qualsiasi costo.

Animale abitudinario si muove frequentemente lungo la stessa tratta per raggiungere tipicamente il rifugio estivo della casa al mare. Gli spostamenti in branco o familiari sotto il sole inclemente tendono anche ad aumentare l’aggressività del maschio alfa che si manifesta nelle lotte territoriali per il possesso della corsia di sorpasso. Il maschio si lascia andare a grida e versi scimmieschi e a colorite espressioni, mentre  sfoga sul clacson la sua frustrazione per le code, che per quanto preannunciate e previste, sembrano ogni volta riempirlo di stupore.

Le migrazioni estive, a cadenza settimanale, sono estenuanti e temprano lo spirito dei cuccioli resi presto pronti a ribadire lo stesso comportamento una volta ereditato il rifugio, seguendo le tragiche orme paterne. I rientri alla casa madre la domenica sera, dopo avere sfruttato ogni singola radiazione solare utile, sono altrettanto estenuanti soprattutto dinanzi alla dolorosa prospettiva del ritorno in ufficio. Tuttavia il Vacanzier maximus  non demorde: affronta coraggiosamente il viaggio giàpregustando il prossimo weekend.