Varie

Procedure di disinfezione

La disinfezione è una procedura utilizzata per eliminare gli agenti patogeni dall’ambiente e dagli strumenti, al fine di evitare la trasmissione delle malattie infettive dall’origine dell’infezione al soggetto sano. Può essere attuata attraverso mezzi chimici o fisici.

Disinfezione naturale
L’ambiente naturale presenta fattori fisici, chimici e biologici che ostacolano i germi patogeni impedendone la diffusione, quali la luce solare, l’ossigeno, l’acqua.
disinfezione-professionale
Radiazioni
Per la disinfezione vengono utilizzate le radiazioni ultraviolette (U.V.) in grado di distruggere molte specie batteriche, danneggiandone gli acidi nucleici, e le radiazioni gamma (γ) molto più penetranti e perciò utilizzate per la disinfezione di oggetti.

Calore
Il calore è in grado di distruggere le diverse specie di microrganismi patogeni e non, purché applicato a temperature adeguate e per un tempo sufficiente. La pastorizzazione, per esempio, è un tipo di disinfezione che viene applicato a diverse bevande (latte, crema, vino, birra) al fine di ottienere la distruzione dei germi patogeni eventualmente presenti nella bevanda stessa:
la pastorizzazione ha perciò lo scopo di rendere innocua la bevanda, nel senso di eliminare il rischio di infezioni.

Filtrazione
I liquidi e i gas possono essere disinfettati per filtrazione, facendoli cioè passare attraverso dei filtri porosi con dei pori così piccoli da impedire il passaggio dei microrganismi. La filtrazione viene utilizzata come procedimento per la potabilizzazione dell’acqua e per la produzione di latte fresco che si conserva per più di una settimana.

Pulizia
La pulizia contribuisce notevolmente alla diminuzione della carica microbica perché permette l’allontanamento dei microrganismi dalla superficie che viene pulita. Pur non essendo una vera disinfezione, la pulizia collabora con
essa, rendendo meno pesante il metodo disinfettante (chimico o fisico), diminuendo la quantità di germi da eliminare.

Disinfettanti chimici
I disinfettanti possono essere utilizzati per la disinfezione di oggetti di vario tipo, ambienti o tessuti di organismi viventi (cute e mucose).
Un buon disinfettante deve essere: efficace contro le specie microbiche da distruggere, adatto al materiale da trattare
(non lo deve alterare e non deve essere da questo inattivato), facile da usare, non tossico per chi lo applica e di basso costo.

Fonte: http://disinfestazioni-roma.it/legionella-prevenzione-disinfezione