Casa

Serrature elettriche o manuali: cosa scegliere

Le serrature elettriche sono relativamente una novità perché circolano già da qualche anno. Vengono spesso installate nei portoni dei condomini, ma anche nelle porte interne di casa o addirittura nelle porte principali di accesso. In pratica queste serrature vengono dette elettriche o elettromeccaniche perché si aprono grazie ad un input elettrico, anche se possono essere aperte anche tramite chiave. Un fabbro per serrature sa bene come funziona una serratura elettrica e sa anche bene quanto essa può essere fonte di problemi per un clienti. Infatti molte richieste di pronto intervento riguardano le serrature elettriche che si bloccano o che sono facili da aprire anche da coloro che non hanno gli accessi. Basta anche solo un piccolo malfunzionamento che la serratura elettrica si blocca e noi non possiamo più accedere ai nostri spazi. Un buon fabbro sa bene tutto questo e dunque oggi abbiamo deciso di raccogliere in questo post alcune interessanti finormazioni per capire se è meglio scegliere una serratura elettrica o una manuale, la classica con chiave.

Caratteristiche tecniche delle serrature elettriche

I malfunzionamenti delle serrature elettriche sono spesso legati all’avaria della bobina interna che gestisce l’espulsore. Le serrature più performanti sono quelle a doppia bobina, in grado di funzionare bene e più a lungo. L’espulsore, ovvero quella parte di ferro che blocca la porta all’infisso, deve essere possibilmente sperato dallo scrocco, quella parte di ferro che chiude la porta del tutto. In questo modo, avendo le sue parti separate, non c’è pericolo che il caldo dilatando diversamente i due componenti faccia bloccare la serratura. Dunque se dovete scegliere una serratura elettrica a oscuratevi che i due pezzi citati, espulsore e scrocco, siano ben separati. Altra caratteristica tecnica molto importante che ci permette di far durare nel tempo una serratura di questi tipo è la controbocchetta, la quale è preferibile sia regolabile in altezza: se ad esempio con il passare del tempo ci sono deformazioni nell’infisso, allora questa controbocchetta permetterà al cliente di spostarla nella posizione più adatta per far entrare i cardini. Infine dotiamoci sempre di serrature con il pulsante interno per aprire in caso di emergenza la porta anche senza elettricità e che abbiano lo soffrono di chiusura regolabile: ogni porta ha la sua funzione, struttura e pesantezza ed è utile che le molle interne della serratura siano regolabili facilmente per adeguarsi alle caratteristiche tecniche e funzionali della porta.

In definitiva

Le serrature elettromeccaniche di qualità che seguo gli accorgimenti sopra citati sono le migliori da utilizzare. Il guasto elettrico ci può sempre essere e a quel punto è preferibile utilizzare cilindri che funzionino anche grazie l’inserimento di una chiave. Inoltre ricordiamo che tutto quello di elettronico e informatico potrebbe essere “hackerato” e quindi la protezione della propria casa essere inadeguata. Per questo il nostro consiglio p quello di utilizzare per la porta di casa principale una serratura manuale, mentre per cancelli e portoni utilizzare quelle elettriche che sono più pratiche.