Casa

I migliori prodotti disinfettanti al naturale per la propria casa

I migliori disinfettanti naturali per la casa

Per pulire e disinfettare la propria casa non servirà più utilizzare prodotti chimici, che contengono sostanze indesiderate, ma basterà ricorrere a dei rimedi naturali che permettono di eliminare qualsiasi tipo di batterio che si può trovare sulle varie superfici. In particolar modo essi sono più facili da trovare e hanno un costo molto inferiore rispetto a quelli industriali. Questi rimedi permettono di mantenere la casa pulita in maniera ecologica, quindi rispettando l’ambiente, ma anche non nociva. I principali disinfettanti naturali sono l’aceto, il limone, gli oli essenziali e il bicarbonato di sodio.

L’aceto

L’aceto viene definito una soluzione acquosa di acido acetico che viene prodotta attraverso la fermentazione degli zuccheri oppure dell’etanolo.
Questo prodotto viene considerato uno tra i disinfettanti ma anche antimuffa più potenti che si possano utilizzare in casa. Infatti esso permette di eliminare i batteri ma anche intere colonie, come viene dimostrato e accertato da molti studi scientifici. Ad occhi nudo la sua azione disinfettante non si può notare ma invece il suo effetto sulla muffa è molto più visibile. Se viene lasciato agire sulla zona interessata permette di far sparire i vari funghi in modo completo. Inoltre l’aceto permette di eliminare anche il calcare dalle posate, rendendole lucide e allo stesso tempo disinfettate. Esso può essere utilizzato in modo puro o diluito con dell’acqua per la pulizia dei sanitari, per maniglie, porte e finestre, per lucidare bagno e cucina ma anche per disincrostare i fondi delle pentole in acciaio oltre al lavaggio dei vetri e degli specchi in generale. La sua azione è dovuta alla presenza di PH, che permette di eliminare tutti i germi.


Oli essenziali

In commercio esistono tante tipologie di oli essenziali come disinfettanti naturali. Alcuni di loro sono:

  • Olio essenziale di timo bianco;
  • Olio essenziale di Tea Tree;
  • Olio essenziale di lavanda;
  • Olio essenziale di eucalipto;
  • Olio essenziale di limone;
  • Olio essenziale di bergamotto;
  • Olio essenziale di geranio.

Il primo in particolare viene utilizzato per i pavimenti, quello di eucalipto, lavanda e Tea Tree per disinfettare il bucato, l’olio al limone e al geranio per la pulizia di superfici lavabili come ad esempio piccoli elettrodomestici, ma anche per piatti e pentole. Inoltre i vari oli come quello al timo bianco, lavanda e eucalipto possono essere impiegati per disinfettare i sanitari, che vanno versati su di una spugnetta umida oppure all’interno di diffusori per ambienti, per eliminare germi nell’aria della casa.


Il limone

Il limone, che comunemente viene utilizzato a livello alimentare, presenta delle proprietà antibatteriche naturali che lo rendono adatto alla pulizia della casa ma anche per il lavaggi dei piatti. Il suo succo può essere utilizzato per lucidare i vari oggetti in rame oltre che per disincrostare e igienizzare i fornelli. I limoni, insieme alla polpa, alla buccia e al succo sono i tre ingredienti utili per preparare un detersivo per i piatti del tutto naturale ed ecologico, con l’utilizzo di sale e aceto. Per disinfettare l’aria invece si può bollire in un pentolino delle scorze di limone fresco o essiccate insieme a dei chiodi di garofano, la cui azione viene rilasciata dal vapore.


Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico, ma a differenza del carbonato contiene uno ione idrogeno dell’acido corrispondente. Esso viene considerato un vero e proprio germicida, un disinfettante del tutto naturale e molto versatile, in quanto si adatta a molti tipi di utilizzo. Il prodotto, versato in 500 ml di acqua, crea una soluzione igienizzante ideale per la pulizia di pavimenti e di piastrelle.
Nello stesso modo può anche essere inserito nell’acqua insieme agli indumenti o ai piatti oppure direttamente all’interno della lavatrice. Il bicarbonato in polvere permette di rimuovere le macchie dai tappetti ma permette anche di essere trasformato in pasta abrasiva per la pulizia di stoviglie e dei fornelli.