Casa

Metodo Marie Kondo: in cosa consiste?

Nella vita frenetica di tutti i giorni è fondamentale ritagliarsi dello spazio di tempo da dedicarsi: che sia fare attività fisica, meditazione o il nostro hobby preferito, ci ricaricherà dallo stress accumulato durante tutti i nostri impegni lavorativi e personali, schiarendoci pensieri e preoccupazioni.

E se il potere di “riordinare” la nostra mente concedendoci dello svago funziona, perché non applicarlo anche nella nostra casa per riordinarla?

A pensarci è stata Marie Kondo, scrittrice giapponese poco più che trentenne, ormai autrice di best seller come “Il magico potere del riordino” e “96 lezioni di felicità”, pubblicati e tradotti in oltre trenta nazioni in tutto il mondo.

Ed è proprio dal suo best seller “Il magico potere del riordino” che si è trasposto un vero e proprio metodo chiamato come lei, “Metodo Marie Kondo”.

Persino Netflix ha colto la palla al balzo di questo nuovo trend, lanciando un nuovo reality con protagonisti persone molto disordinate che impareranno il potere del riordino avendo come insegnante proprio lei, Marie Kondo. In cosa consiste, dunque, questo magico potere del riordino? Possiamo applicarlo anche noi alle nostre cose? Scopriamolo insieme, in alcuni dei suoi passaggi fondamentali.

– Buttare via l’inutile

È proprio ora di buttare via quel maglioncino infeltrito che non indossate più da due anni, anche se avete speso molto, e anche quella borsa ormai sfatta, o quella maglietta intonsa che non vi permettete mai di mettere. Buttare via ciò che non si usa, o che è divenuto ormai immettibile, è proprio il primo passo per aprirvi alle operazioni del riordino: senza buttare via l’inutile e l’ormai logoro, non ci sarà spazio a un nuovo e pulito ordine.

– Tenete ciò che vi emoziona

Dovrete proprio chiedervi “Questo abito, accessorio, mi rende felice?” come metodo di scelta se tenere o buttare qualcosa su cui siete in dubbio.

Conservare ciò che ci fa bene all’anima non può che non apportare equilibrio. Mentre, se siete in dubbio, non abbiate ripensamenti, e agite secondo quanto prima vi abbiamo detto: buttate, buttate e buttate! Nessun rimpianto.

– Piegare come gli origami

Quante volte vi sarà capitato di sprecare un’intero pomeriggio a riordinare il vostro armadio, e alla prima occasione in cui ci mettete mano per trovare quell’abito di cui proprio non potevate far a meno, vi ritrovate inevitabilmente nel caos più totale? Bene, è arrivato il momento di risolvere ordine e spazio piegando i vostri abiti come se stesse creando un origami: piegateli con cura, ed esercitate una certa pressione con le mani, in maniera affettuosa, su tutto l’indumento; sarà più facile che questi conservino la loro piega, e sarà più facile tirarli fuori nel momento del bisogno. I bordi degli indumenti andrebbero rivolti verso il centro, ottenendo così un rettangolo, e piegando poi successivamente a metà il rettangolo lungo il senso della lunghezza, piegandolo successivamente in due o in tre.

– Power spot per ricaricarvi

Scegliete il vostro punto preferito nella vostra casa, e ricreate un vero e proprio angolino dove poter svagarsi e riprendervi dallo stress: il punto in cui potete accoccolarvi, e rifugiarvi dal mondo. Abbellitelo poi con gli oggetti che più vi scaldano il cuore, e che amate: lo renderanno un posto veramente unico, inviolabile e speciale per voi!

– La valigia perfetta

Fare la valigia può essere un vero e proprio incubo, soprattutto se dovete portare molte cose con voi, e lo spazio è ridotto. Prima di cominciare a saltare sulla valigia per chiuderla, provate a riporre i vostri indumenti in verticale, i completi, invece, in maniera orizzontale sopra il resto delle cose. Creme e prodotti in confezioni più piccole, per recuperare spazio, e gli indumenti più piccoli in una borsa a parte da infilare direttamente nella valigia. Si recupererà tempo, ordine e spazio anche per quando dovrete aprirla per riporre le cose al loro posto!

– Lasciare in vista

Molto probabilmente non abbiamo abbastanza spazio nei nostri armadi e cassettoni per poter riporre correttamente le nostre cose: niente panico! Armatevi di scatole, possibilmente trasparenti: secondo Marie Kondo, finirete per non indossare o utilizzare ciò che non è in vista. Spazio, dunque, a scarpe, abiti e accessori in bella vista: non vi dimenticherete di loro, e forse vi salveranno in extremis un outfit con poca personalità!

Sono piccole e semplici regole, che potrebbero però aiutarvi ad organizzare meglio la vostra vita e i vostri indumenti: avere una casa in ordine è sinonimo anche di avere una mente in ordine, per cui non perdete tempo e cominciate fin da subito!

La semplicità è alla base di tutto, “meno” è sempre meglio di “troppo”, e la pulizia non deve mai mancare. Se volete approfondire meglio le altre regole del Metodo Marie Kondo, vi consigliamo di acquistare il suo libro: attenzione, non è solo per casalinghe in preda alla disperazione! Servirà sicuramente anche ai professionisti di qualsiasi settore, liberando la propria mente, la propria casa e il proprio spirito! Buona arte del riordino a tutti!