Tecnologia

Partner Data: come garantire la sicurezza informatica

La sicurezza informatica è un tema che sta attirando su di se sempre più attenzione. Questo perché c’è un continuo e crescente utilizzo di internet, non solo per la semplice navigazione, ma anche per operazioni delicate oppure transazioni rilevanti. Se si vuole assicurare la propria navigazione sul web occorre rivolgersi a professionisti in grado di garantire l’incolumità delle vostre azioni virtuali.

Partner Data è una società leader nel settore della sicurezza informatica: grazie alla sua vasta gamma di prodotti all’avanguardia, vi aiuterà a rendere comoda e sicura qualsiasi interazione con il web. Gli strumenti utilizzati per ottenere questo scopo sono altamente sofisticati, ma nonostante questo, semplici da usare. Grazie a questi, è possibile proteggere i nostri dati da errori oppure da intrusioni esterne e salvaguardare le nostre informazioni personali, con password sempre aggiornate e difficili da decifrare.

Data Loss Prevention (DLP)

Chiunque voglia garantire la propria sicurezza informatica, non può esimersi dal considerare l’utilizzo di un sistema DLP, ossia Data Loss Prevention. Si tratta di un insieme di sistemi in grado non solo di proteggere, ma anche di monitorare continuamente tutti i tipi di dati informatici.

sicurezza dei datiIl sistema Data Loss Prevention (DLP) viene consigliato alle grandi aziende così come ai privati: essendo i dati informatici spesso delicati e importanti, una loro possibile perdita o furto, può risultare dunque molto grave. Ci sono fondamentalmente 3 tipi di dati che possono essere riconosciuti dal sistema Data Loss Prevention.

Il primo sono i dati a riposo: con questo termine si intende qualsiasi bit informatico salvato, memorizzato o archiviato su un disco rigido, su un sistema di archiviazione online, su una chiave USB, su un CD oppure su un server remoto. Questi sono probabilmente i dati più a rischio per qualsiasi cliente.

Per comprendere l’importanza di questo tipo di dati, basta pensare agli immensi archivi di grandi imprese o addirittura degli archivi informatici governativi. In questi spazi vengono inseriti dati molto sensibili, che devono rimanere salvati a lungo e che devono rimanere ovviamente segreti. Più un dato rimane all’interno di questi archivi, più alta sarà purtroppo la sua probabilità di essere catturato da persone estranee non autorizzate.

Per evitare questa grave intromissione, un sistema DLP si avvale di diverse tecniche.
In particolare viene utilizzata la tecnica del controllo degli accessi, per prevenire un ingresso di terzi agli archivi privati, e la crittografia di tutti i dati, per cercare di nascondere dati sensibili.

Il secondo tipo di dati sono quelli in uso. Si tratta di informazioni raccolte in diretta dal device con cui si interagisce. I potenziali intrusi potrebbero acquisire queste informazioni tramite tecniche precise, come il copia e incolla, la cattura della schermata e la stampa oppure il fax. In questo modo si possono trasmettere dati importanti e sensibili, che potranno essere utilizzati da terzi illegalmente. È fondamentale quindi mantenere la privacy dei dati in uso, per sentirsi liberi di svolgere qualsiasi azione sul nostro device.

Il sistema Data Loss Prevention, per garantire la sicurezza informatica del cliente, protegge questi tipi di dati monitorando tutti i movimenti digitali e segnalando istantaneamente qualsiasi tipo di attività estranea non autorizzata.

Infine ci sono i dati in movimento. Questi coinvolgono tutte le informazioni raccolte durante la navigazione in rete. Si può trattare di una rete esterna, come per esempio internet, oppure una rete interna, per esempio quella che collega più server di una stessa azienda.

Si parla di dati che possono diventare davvero sensibili, come email private raccolte dai browser, password di qualsiasi sito, informazioni personali tratte dai numerosi form compilabili online, allegati inviati tramite i servizi di messaggistica virtuale oppure file salvati su piattaforme online.

Qualsiasi azienda o privato può essere attaccato dagli hacker: i dati in movimento sono probabilmente quelli più mirati e semplici da ottenere per loro. Un sistema DLP può prevenire queste intrusioni e garantire la privacy attraverso un intenso controllo di qualsiasi dato in movimento, presente su qualunque canale di comunicazione virtuale.

Senza un efficiente sistema di Data Loss Prevention, un’azienda o un privato possono incorrere in una perdita oppure una fuga di dati: può infatti verificarsi un errore involontario oppure un attacco informatico vero e proprio, che cerca di appropriarsi di dati privati e sensibili.

Endpoint Detector 4: DLP di Partner Data

La società Partner Data, sempre improntata al futuro dell’informatica, offre un sistema di Data Loss Prevention all’avanguardia e specializzata: si tratta di Endpoint Protector 4.
Si tratta di un sistema che previene una perdita oppure un furto di qualsiasi tipo di dato, garantendo la totale privacy del cliente. Endpoint Protector si avvale di 4 tecniche particolari.

La prima è il Device Control: questo è un sistema che permette di controllare e verificare l’ingresso sul device principale di qualsiasi dispositivo esterno, come per esempio una chiave USB oppure un hard disk esterno. Inoltre verifica costantemente lo stato di tutte le porte di ingresso di questi dispositivi esterni.

In secondo luogo c’è il Content Aware Protection. Questo software monitora, controlla e protegge qualsiasi dato informatico. Inoltre, suddivide questi in categorie a seconda della tipologia di dato. Infine impedisce la copia e l’invio di questi dati al di fuori della rete aziendale o privata.

Successivamente Endpoint Detector 4 si avvale del Mobile Device Management: è un sistema in grado di offrire la protezione e il controllo di tutti i dati localizzati sui dispositivi mobili.

Infine si trova il sistema Enforced Encryption: si tratta di un sistema che permette di criptare i dati sensibili, offrendo la sicurezza necessaria per proteggere tutti i dati.

One time password (OTP)

Il sistema One Time Password è uno strumento digitale che permette di accedere a qualsiasi pagina tramite password nel modo più affidabile possibile. La sicurezza informatica oggi si concentra molto sulle password, poiché sono la chiave per accedere a molte informazioni personali e sensibili, sia di grandi aziende che di privati.

Il sistema OTP si avvale di due dati: un numero identificativo unico e noto, assegnato ad ogni cliente, e una password, che cambia periodicamente in modo casuale.
Per poter consultare la nuova password, basta leggerla su un dispositivo, chiamato Token OTP.

Questo è dotato di un chip che permette di offrire una password di accesso sempre diversa, e di uno schermo LCD, dove poter leggere i numeri e le lettere. Può anche avere una chiave USB, per collegarla ad un device. Si può ottenere quindi la nuova password dovunque ci si trovi: basta cliccare l’unico tasto del Token OTP per visualizzarla e cliccarlo nuovamente per nasconderla.

Ogni Token OTP possiede un numero seriale unico all’interno, rendendo impossibile una duplicazione del dispositivo. Ci sono diversi modelli di questo dispositivo: quelli più classici con uno schermo LCD, quelli più moderni, utilizzabili con i moderni smartphone, oppure quelli dotati di tastiera per digitare un PIN personale, che permetterà di visualizzare la nuova password.

Per accedere alle vostre password non dovrete cambiare alcuna impostazione dei metodi di log in; non sarà necessario alcun software da installare; non ci sarà bisogno di collegare online il Token OTP, ma si potrà ricavare la nuova password in qualsiasi momento e luogo.

Benefici del Token OTP

Acquistando un Token OTP, si garantisce la propria privacy, rendendo sicure tutte le possibili password di accesso ai vostri dati o siti preferiti. Si tratta di un dispositivo portatile e molto comodo da utilizzare. Ad ogni clic apparirà una password diversa, creata appositamente per quel Token OTP, che garantirà la vostra sicurezza informatica. È un dispositivo resistente e a lunga durata, grazie ad una efficiente batteria al litio, che permette più di 14 mila clic totali.

Anche la forma esterna risulta elegante nel design, grazie allo schermo digitale LCD e all’aspetto moderno e tecnologico del Token OPT. Gli algoritmi particolari che compongono il suo chip sono studiati per creare combinazioni di lettere e numeri, in genere di 6 caratteri. Il Token OTP è sicuramente il dispositivo più affidabile e sicuro per i vostri accessi privati.

Oggi vengono utilizzati molto per esempio dalle banche, per permettere ai loro clienti di accedere al conto corrente personale dalla pagina online. In questo modo, solo il possessore del Token OTP può accedere all’area riservata sulla pagina web della banca.

La società Partner Data offre da anni prodotti top nella categoria della sicurezza informatica. Per evitare i sempre più numerosi casi di attacchi informatici da parte di hacker professionisti oppure un possibile errore umano o digitale involontario, è bene considerare di affidarsi a servizi elettronici in grado di proteggere i vostri dati.

I sistemi di Data Loss Prevention (DLP) e di One Time Password (OTP) sono oggi fondamentali per qualsiasi lavoro nell’ambito informatico, per garantire una navigazione e un’archiviazione affidabile di qualsiasi vostro dato o file.